Furto di manifestazione al Gulli e Pennisi



Ad Acireale pullulano i candidati e da domani entreremo nel vivo della campagna militare elettorale! Purtroppo però, come avete potuto notare, c'é chi la fa da un po' di tempo e con metodi non proprio corretti.
Oltre al fenomeno dei manifesti abusivi, di cui già già vi ho parlato, oggi tocca a un colpo subdolo di strumentalizzazione politica da parte di Antonio Riolo, presidente di Azione Giovani ad Acireale e candidato al consiglio comunale per le amministrative 2009. Adesso entriamo nella vicenda.
Durante l'anno scolastico 2006/2007, il liceo classico "Gulli e Pennisi" di Acireale, di cui faccio parte, ha protestato per avere il trasferimento nella sede che gli era stata predestinata e gli spettava di diritto. E' stato un periodo molto intenso, che nel suo clou ha visto gli studenti della scuola scendere in piazza per una settimana. Le manifestazioni non avevano alcun colore politico e hanno visto l'impegno della maggior parte degli studenti, senza partiti.
Da membro della scuola mi sento offeso e indignato perché i meriti vanno agli studenti che si sono fatti in quattro per studiare dignitosamente, le parti politiche non avevano nulla a che vedere con i manifestanti e ora è ridicolo il vanto di un candidato. Questa mossa da delirio da campagna elettorale mi sembra scorretta e offensiva, invito quindi il candidato a modificare il video e eliminare ogni forma di strumentalizzazione di questo tipo, e non solo per il caso del "Gulli e Pennisi".
Domani parlerò ai rappresentanti di istituto e cercherò di spingere la proposta di una raccolta firme per far capire che non ci stiamo a questi gesti subdoli.

1 commenti:

Regolamento per i commenti nel blog.
Non sono consentiti:
-Commenti contenenti linguaggio offensivo, contenuti razzisti, istigazioni alla violenza e alla delinquenza, messaggi pubblicitari e qualsiasi altro contenuto violante le leggi italiane e della convivenza civile.

Ricordo ad ogni utente che è vietato scrivere lo stesso commento più volte nello stesso post.

Il proprietario del blog è autorizzato a cancellare qualsiasi commento che infranga il precedente regolamento.